Navigazione
Home
In edicola
Il giornale
Archivio storico
Spazio giovani
Eventi
Links
Contattaci
Cerca

I vostri articoli
Le vostre foto

Forum
spacer
25° anniversario

Hanno scritto del 25° anniversario de La Vedetta
spacer
Video di Licata
entra
spacer
Licata
Il comune
Lo stemma
Gemellaggi
Centro storico
Storia di Licata
Monumenti celebrativi
spacer
Le foto storiche
entra
spacer
Itinerario turistico
I castelli
Le torri
Chiese e conventi
Le feste religiose
Urna di Sant'Angelo
La civiltà Rupestre
Museo archeologico
Luoghi archeologici
Architettura civile

Ernesto Basile
Salvatore Gregorietti
spacer
Le stampe antiche
entra
spacer
Foto & Stampe
Foto di Licata
Foto storiche
Stampe antiche
Licata tra Gela e...
Scavi di via S.Maria
Lo sbarco Usa a Licata
Giornalisti di guerra
spacer
Links
Franco Galia
spacer
Rosa Balistreri
entra
spacer
Istituzioni
Comune di Licata
Provincia di Agrigento
Regione Siciliana
spacer
Bed & Breakfast
Montesole Holiday

Dimora S.Girolamo

Hotel Villa Giuliana
spacer
Pubblicazioni
spacer
Il centro storico
ingrandisci
spacer
Shoutbox
Devi loggarti per scrivere un messaggio

Non sono stati scritti messaggi
spacer
IN LIBRERIA

E’ GIA’ IN LIBRERIA E NELLE EDICOLE LA NUOVA EDIZIONE DEL LIBRO DI CALOGERO CARITA’ RINNOVATA NEL TITOLO, NEL CONTENUTO E NELLE FOTO


“10 LUGLIO 1943. L’ASSALTO
DEGLI ALLEATI ALLA SICILIA”


di Calogero Carità


Dopo il grande successo avuto dalla prima edizione del libro di Calogero Carità “70 anni fa l’assalto degli Alleati alla Sicilia. 10 luglio 1943: la Joss Force Usa attacca Licata”, pubblicata nelle edizioni de La vedetta nell’estate del 2013 in occasione del 70° anniversario dello sbarco Anglo-Americano in Sicilia, e presentata a Licata e a Verona con grandissimo successo di pubblico, lo storico licatese ha provveduto ad una seconda edizione del suo libro, aggiornato nei testi e nel corredo fotografico. La nuova edizione, che sarà pronta alla fine di questa estate, sarà di 400 pagine, 50 in più rispetto alla prima, 26 di queste destinate ad ospitare altre nuove 54 rare e significative immagini fotografiche di quell’evento storico che produsse dopo 15 giorni la caduta del fascismo e dopo 60 giorni l’armistizio corto di Cassibile a seguito del quale l’Italia si svincolava dalla Germania nazista e diventava cobelligerante a fianco degli Alleati invasori-liberatori. “Per anni –scrive Carità nel presentare il suo lavoro di ricerca- la vittoria alleata è stata attribuita non alla stragrande superiorità di uomini e mezzi messi in campo, bensì alla viltà e alla defezione della maggioranza dei soldati italiani, nonché alla incapacità dei loro comandanti. Ma, a fronte di alcuni, seppur consistenti, episodi di defezione e sbandamento, furono moltissimi gli atti di valore di singoli uomini e di interi reparti che rimasero sino all’ultimo a compiere il loro dovere. I nostri soldati, infatti, pur combattendo in condizioni di estrema difficoltà contro una potenza aereo-terrestre-navale imponente che disponeva di armi e mezzi moderni, coscienti ormai di non poter ricacciare più sulle loro navi gli invasori, cercarono, sacrificandosi in migliaia, di arginare assieme ai tedeschi l’avanzata delle forze nemiche.

spacer
L'EDITORIALE

SINDACO ED OPPOSIZIONE
LE POLEMICHE NON VANNO IN VACANZA


IL COMUNE È ANCORA SENZA BILANCIO E LA REGIONE LO HA COMMISSARIATO. LE CASSE SONO ORMAI VUOTE E MANCA UN PIANO DI RIENTRO. AFFRONTATA L’EMERGENZA RIFIUTI, MA SI SVUOTANO SOLO I CASSONETTI E NON SI SPAZZANO LE STRADE. POCA LA COLLABORAZIONE DELLA GENTE. INCOMBE LA MINACCIA DEL DEPURATORE DI CONTRADA RIPELLINO SULLA SALUTE PUBBLICA. DUBBI SULLA POTABILITÀ DELL’ACQUA IN ALCUNI QUARTIERI.


di Calogero Carità


Siamo in pieno agosto. Già due mesi della nostra estate se ne sono andati. Sono ritornati gli ombrellini colorati in alcune vie del centro storico, la sera la Putia del Cantastorie anima il cuore del nuovo Cassaro e la musica in libertà delle varie orchestrine poche distanti l’una dall’altra non fa risparmio di decibel col suo sregolato frastuono. Le paninerie e le gelaterie sono attive, la gente non manca di riempire la sera le strade, dopo la pennichella pomeridiana e dopo essersi stracotta al mare sotto il sole cocente. E giustamente cerca di cogliere quanto di meglio l’Estate Licatese con il suo programma di eventi predisposto dall’amministrazione comunale possa offrire. Il tutto ti dà l’impressione di una cittadina in fermento che ha moltiplicato il numero dei propri residenti grazie al ritorno per le ferie di tantissime famiglie dalle regioni del centro-nord e alla sempre più numerosa presenza di forestieri che ben gradiscono il nostro mare. Insomma, sembra di trovarsi in una cittadina spensierata, ma non tranquilla perché il caos regna dappertutto e a tutte le ore della giornata, una cittadina senza difficoltà economiche, con un parco di auto e di motocicli di grossa cilindrata, con continue code davanti a gelaterie e paninerie e col tutto esaurito nel fine settimana nelle pizzerie e ristoranti. Il mare anche di sera fa da calamita. Tutti al porto, alla lanterna e a Giummarella a godersi una passeggiata tranquilla all’interno del porto turistico o a curiosare tra i banchi di merce in generale molto dozzinale che occupano parte del corso Argentina. Pia illusione. Licata non è affatto una città tranquilla e si porta dietro, senza che vengano risolti, i suoi annosi problemi che riguardano l’igiene pubblica, la potabilità dell’acqua, la pulizia delle strade, la raccolta e lo smaltimento dei rifluiti, i tanti delitti rimasti ancora insoluti dopo anni di indagini, il vergognoso e pericoloso fenomeno del randagismo, la vendita persistente di prodotti ittici sotto il sole e sopra i cocenti marciapiedi dei corsi principali peraltro inibiti ai pedoni, ai disabili, agli anziani impediti, alle donne incinte e alle mamme con passeggino, l’aumento dei gazebo fissi lungo corsi e piazze che deturpano la scena urbana e i pochi monumenti superstiti, la viabilità sempre più caotica e rumorosa, la permanente violazione del codice della strada, i parcheggi selvaggi lungo i corsi principali che provocano fastidiosi intasamenti del traffico automobilistico, la vendita di prodotti ortofrutticoli, spesso di dubbia provenienza e privi di ogni tracciabilità, lungo le vie del centro. ……………………

l'articolo a pagina 1 e 6 del giornale
spacer
News

Non sono state scritte News

Novità
spacer
Facebook
spacer
Login
Nome Utente

Password



Non sei ancora un membro?
Clicca qui per registrarti.

Dimenticata la password?
Richiedine una nuova qui.
spacer
Acquista on-line
Novità
Abbonamenti
Pubblicazioni
spacer
In edicola

in edicola
abbonamenti
archivio storico
spacer
La storia di Licata
entra
spacer
Lo sbarco Usa
entra
spacer
Giornalisti di guerra
entra
spacer
Locandina
spacer
Foto di Licata
entra
spacer
Religiosi
Sant'Angelo
San Girolamo
Chiesa Madre
Ass. Pro Sant'Angelo
spacer
Scavi monte S.Angelo
entra
spacer
Facebook

Seguici su Facebook
spacer
Utenti Online
Ospiti Online: 1
Nessun Membro Online

Membri Registrati: 192
Membri Non Attivati: 0
Ultimo Membro: Stellina
spacer