Navigazione
Home
In edicola
Il giornale
Archivio storico
Spazio giovani
Eventi
Links
Contattaci
Cerca

I vostri articoli
Le vostre foto

Forum
spacer
25° anniversario

Hanno scritto del 25° anniversario de La Vedetta
spacer
Video di Licata
entra
spacer
Licata
Il comune
Lo stemma
Gemellaggi
Centro storico
Storia di Licata
Monumenti celebrativi
spacer
Le foto storiche
entra
spacer
Itinerario turistico
I castelli
Le torri
Chiese e conventi
Le feste religiose
Urna di Sant'Angelo
La civiltà Rupestre
Museo archeologico
Luoghi archeologici
Architettura civile

Ernesto Basile
Salvatore Gregorietti
spacer
Le stampe antiche
entra
spacer
Foto & Stampe
Foto di Licata
Foto storiche
Stampe antiche
Licata tra Gela e...
Scavi di via S.Maria
Lo sbarco Usa a Licata
Giornalisti di guerra
spacer
Links
Franco Galia
spacer
Rosa Balistreri
entra
spacer
Istituzioni
Comune di Licata
Provincia di Agrigento
Regione Siciliana
spacer
Bed & Breakfast
Montesole Holiday

Dimora S.Girolamo

Hotel Villa Giuliana
spacer
Pubblicazioni
spacer
Il centro storico
ingrandisci
spacer
Shoutbox
Devi loggarti per scrivere un messaggio

Non sono stati scritti messaggi
spacer
IN LIBRERIA

E’ GIA’ IN LIBRERIA E NELLE EDICOLE LA NUOVA EDIZIONE DEL LIBRO DI CALOGERO CARITA’ RINNOVATA NEL TITOLO, NEL CONTENUTO E NELLE FOTO


''10 LUGLIO 1943. L’ASSALTO
DEGLI ALLEATI ALLA SICILIA''


di Calogero Carità


Dopo il grande successo avuto dalla prima edizione del libro di Calogero Carità “70 anni fa l’assalto degli Alleati alla Sicilia. 10 luglio 1943: la Joss Force Usa attacca Licata”, pubblicata nelle edizioni de La vedetta nell’estate del 2013 in occasione del 70° anniversario dello sbarco Anglo-Americano in Sicilia, e presentata a Licata e a Verona con grandissimo successo di pubblico, lo storico licatese ha provveduto ad una seconda edizione del suo libro, aggiornato nei testi e nel corredo fotografico. La nuova edizione, che sarà pronta alla fine di questa estate, sarà di 400 pagine, 50 in più rispetto alla prima, 26 di queste destinate ad ospitare altre nuove 54 rare e significative immagini fotografiche di quell’evento storico che produsse dopo 15 giorni la caduta del fascismo e dopo 60 giorni l’armistizio corto di Cassibile a seguito del quale l’Italia si svincolava dalla Germania nazista e diventava cobelligerante a fianco degli Alleati invasori-liberatori. “Per anni –scrive Carità nel presentare il suo lavoro di ricerca- la vittoria alleata è stata attribuita non alla stragrande superiorità di uomini e mezzi messi in campo, bensì alla viltà e alla defezione della maggioranza dei soldati italiani, nonché alla incapacità dei loro comandanti. Ma, a fronte di alcuni, seppur consistenti, episodi di defezione e sbandamento, furono moltissimi gli atti di valore di singoli uomini e di interi reparti che rimasero sino all’ultimo a compiere il loro dovere. I nostri soldati, infatti, pur combattendo in condizioni di estrema difficoltà contro una potenza aereo-terrestre-navale imponente che disponeva di armi e mezzi moderni, coscienti ormai di non poter ricacciare più sulle loro navi gli invasori, cercarono, sacrificandosi in migliaia, di arginare assieme ai tedeschi l’avanzata delle forze nemiche.

spacer
L'EDITORIALE

MOZIONE DI SFIDUCIA AL SINDACO. A CHI GIOVA


SARÀ UN’ESTATE CALDA PER LA POLITICA LICATESE. SEMPRE TESI I RAPPORTI TRA IL SINDACO, SOSTENUTO ORMAI DA UNA SPARUTA MINORANZA, E L’OPPOSIZIONE SEMPRE PIÙ NUMEROSA. ANCORA PIÙ PRECARIA LA SITUAZIONE DI CASSA, MENTRE AUMENTA IL DEFICIT E I PAGAMENTI AI FORNITORI SONO FERMI ALL’APRILE 2016. CONTINUANO LE DEMOLIZIONI. GIÀ 60 LE CASE ABBATTUTE. NOMINATO UNO DEI DUE ASSESSORI DIMISSIONARI. E’ LUCA SCOZZARI, FRATELLO DEL CONSIGLIERE COMUNALE.


di Calogero Carità


Sarà davvero una estate molto calda per la politica licatese e soprattutto il mese di luglio rischia di essere incandescente. Le opposizioni, infatti, diventate ormai maggioranza assoluta in Consiglio Comunale, hanno atteso con pazienza, ma con trepidante ansia, che maturassero, come la legge prescrive, i due anni dall’elezione del sindaco in carica per portare a compimento il disegno per sfiduciare Angelo Cambiano. Teoricamente si sarebbe arrivati alla resa dei conti, sempre che i conti quadreranno quando gli oppositori saranno chiamati uno per uno per sottoscrivere prima l’atto formale da consegnare al presidente del Consiglio e dopo per votare in Consiglio l’atto di sfiducia. Se dovesse andare a vuoto questo unico tentativo che la legge consente, i consiglieri di opposizione si dovranno mettere l’animo in pace e dovranno accettare la presenza di Cambiano alla guida del Comune per i prossimi tre anni che saranno logoranti per entrambi i fronti. Che Cambiano possa o non possa piacere, a legittimarlo è la legge e il consenso popolare ricevuto due anni fa. In base all’ordinamento sugli enti locali per presentare in Consiglio Comunale una richiesta per sfiduciare il sindaco in carica occorrono le firme dei due quinti dei consiglieri assegnati al massimo consesso cittadino, ossia servono le firme di 12 consiglieri e in atto queste non mancherebbero, anzi ce ne potrebbe essere qualcuna in più. Il problema, invece, si porrà quando il Consiglio Comunale verrà convocato per discutere e votare la mozione. Allora serviranno i due terzi dei Consiglio Comunale, ossia 20 consiglieri. E quello sarà il momento per verificare l’attendibilità della volontà di ciascun consigliere per sfiduciare Cambiano. Teoricamente, guardando la geografia attuale del Consiglio Comunale, specie dopo le dimissioni dell’assessore Adriano Damanti, espressione del gruppo “Area Rinnovamento”, la situazione sarebbe lievitata – il condizionale è d’obbligo- a favore della mozione……………………….


l'articolo a pagina 1 e 6 del giornale
spacer
News

Non sono state scritte News

PRIMO PIANO

ZTL DI CORSO VITTORIO EMANUELE. INFURIA LA POLEMICA E AUMENTANO LE ACCUSE DI IMPROVVISAZIONE E DI AUTOREFERENZIALITÀ DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE. CAMBIANO “E’ UN PROVVEDIMENTO PROVVISORIO IN ATTESA CHE VENGA APPROVATO IL PROGETTO DELLE TELECAMERE”

QUELLA BARRIERA DI FERRAGLIA OFFENDE E DETURPA




Giovedì 29 giugno gli operai comunali, in esecuzione della di G.M. n. 36 dell’1 giugno 2017 e successive integrazioni e modifiche, giusta determinazione sindacale n. 42 del 10 giugno 2017 che istituisce la ZTL nel centro storico dal 15 giugno al 30 settembre, comprensiva di corso Vittorio Emanuele II, Piazza Regina Elena e il tratto di via Sant’Andrea compreso tra il corso Vittorio Emanuele e la via Monte di Pietà, n 3, hanno schermato l’accesso di corso Vittorio Emanuele, in anticipo rispetto al’orario previsto, con due ordini di barriere metalliche costituite da archetti parapedonali, “amovibili” ha dichiarato il sindaco a Video Faro o parzialmente movibili diciamo noi. Lo stesso è stato fatto nelle strade adiacenti ad evitare che i furbi scelgano vie traverse per accedere nella ZTL. Sul piano estetico uno spettacolo davvero orripilante che va ad impattare in modo violento con le antiche architetture liberty e barocche poste alle ali di questa brutta schermatura, seppur provvisoria nelle more dei previsti varchi elettronici, come ha dichiarato il sindaco Cambiano in una nota stampa del 30 giugno che non è riuscita a sopire le aspre e pesanti polemiche sui social. Cambiano, infatti, ha precisato che si tratta di una soluzione sperimentale, dato che nel contempo sarebbero state avviate le procedure per l’acquisto di due varchi elettronici per il controllo. Significa che dovremmo subire tale scempio solo per questa estate che si presenta lunga e calda e crediamo che le polemiche siano appena all’inizio, se si considera che tutti i residenti automaticamente dalle 18,00 in poi si intendono sequestrati o all’interno o all’esterno di questo campo di concentramento, a meno che, in deroga –ma nessuno ancora lo ha chiarito- non ricevano i necessari pass per potersi muovere. ……………………

l'articolo a pagina 1 e 6 del giornale
spacer
Novità
spacer
Facebook
spacer
Login
Nome Utente

Password



Non sei ancora un membro?
Clicca qui per registrarti.

Dimenticata la password?
Richiedine una nuova qui.
spacer
Acquista on-line
Novità
Abbonamenti
Pubblicazioni
spacer
In edicola

in edicola
abbonamenti
archivio storico
spacer
La storia di Licata
entra
spacer
Lo sbarco Usa
entra
spacer
Giornalisti di guerra
entra
spacer
Locandina
spacer
Foto di Licata
entra
spacer
Religiosi
Sant'Angelo
San Girolamo
Chiesa Madre
Ass. Pro Sant'Angelo
spacer
Scavi monte S.Angelo
entra
spacer
Facebook

Seguici su Facebook
spacer
Utenti Online
Ospiti Online: 1
Membri Online: Webmaster

Membri Registrati: 198
Membri Non Attivati: 1
Ultimo Membro: antonioitalia
spacer